Aziende ed istituzioni che vogliono essere competitive ed imporre la propria immagine non possono più prescindere dai social media, utili per cogliere le preferenze e le tendenze dei propri utenti. Il posizionamento del brand non viene più deciso esclusivamente nel chiuso degli uffici marketing da poche persone, ma parte sempre più dagli input che provengono dagli utenti-consumatori.

Milioni di utenti, ogni giorno, usano i social network per condividere foto e video, scambiare con la propria rete di amici/contatti informazioni, opinioni e materiali multimediali. Facebook, Twitter, YouTube, LinkedIn, Instagram, Google+ sono diventati veri e propri canali di comunicazione commerciale, dove è possibile sviluppare la credibilità del proprio marchio ed acquisire stakeholders e nuovi clienti.Tramite internet gli utenti si trasformano in veri e propri operatori di marketing, scambiandosi informazioni su brand e prodotti. Colpire questa ampissima fascia di utenza in modo corretto determina il successo del proprio business. Grazie ai social media l’azienda avrà la possibilità di controllare la percezione da parte dei consumatori dei prodotti e servizi erogati.

social-media-419944_1920È fondamentale capire chi è il proprio consumatore per sviluppare strategie di marketing efficaci che utilizzino le piattaforme social. Per cogliere queste opportunità le aziende devono però dotarsi di una struttura Social Media efficiente e impegnata praticamente “full time”. Oppure rivolgersi a realtà come la IPSE, che con i propri social media specialists e community managers è in grado di creare o perfezionare la presenza di aziende, enti, istituzioni e associazioni sui maggiori social network.

Uniamo le conoscenze e le professionalità che vengono dalle relazioni pubbliche, dagli uffici stampa, dal giornalismo a Facebook, Twitter, Blog, Google+, Linkedin, Pinterest, Instagram e Youtube accrescendo la “buona reputazione” e coinvolgendo il pubblico di riferimento.

Le strategie social della IPSE

Un emblematico caso di scuola