Vino e web, il connubio funziona: 50mila visualizzazioni per Falesco

Ben 49.965 visualizzazioni in 12 mesi. Con questi numeri, certificati da Google Analytics, Falesco si è aggiudicata il premio di Cantina dell’anno per il 2016 su www.vinocult.it. A ritirare il premio sono stati Dominga, Marta e Riccardo Cotarella in occasione della presentazione della nuova guida Bibenda 2017 a Roma.

“Abbiamo superato le 550mila visualizzazioni di pagina – ha dichiarato Andrea Di Curzio, managing partner di VinoCult- un traguardo molto importante per dare valore a un settore strategico come il vino italiano. Siamo felici di poter assegnare il nostro premio Cantina dell’anno a un’azienda dinamica e innovativa come Falesco”.

“La media di visualizzazione – ha ricordato Di Curzio – per ognuna ha superato quota 20mila, un numero che va oltre le nostre aspettative iniziali. Siamo impegnati ogni giorno per aumentare la visibilità, a partire dalla partnership strategica con GialloZafferano fino agli investimenti mirati su Facebook e Google. Il futuro del vino è già iniziato”.

“Il premio di cantina dell’anno per il 2016 su vinocult.it – ha commentato Dominga Cotarella- rappresenta una conferma del lavoro finora svolto da insieme alle mie sorelle Marta ed Enrica dopo che siamo subentrate ufficialmente alla guida di Falesco. A 36 anni dalla sua fondazione, l’azienda può considerarsi una startup per le aspettative e per i progetti innovativi”.

VinoCult.it dopo 12 mesi si conferma un punto di riferimento nel web per l’abbinamento tra cibo e vino. Con oltre 265mila visitatori e quasi 30mila like su Facebook si conferma start up di successo nel settore. Tante le visite anche internazionali, con i Paesi top che sono Italia, Usa, Svizzera, Germania, Inghilterra, Francia, Belgio, Spagna, Olanda e Brasile.

(Fonte: AdnKronos)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.